Giapponese regista Naomi Kawase accusata di molestie e violenze contro il suo staff

Dopo la nuova guerra per eredità tra Angelina Jolie e Brad Pitt, il mondo del cinema arriva con un altro scandalo, questa volta scoppiato in Giappone: il famoso regista Naomi Kawase è stata infatti accusata di molestie e violenze personale di controllo il suo stesso.

Gli incidenti si sono verificati a maggio 20, sul set di Vere madri, quando un assistente alla regia avvisò il Kawase per farle presente che era una specie di problema con una ripresa e l’avrebbe toccata. nonostante nessuno abbia parlato di contatto inappropriato, a volta toccata Noemi Kawase avrebbe iniziato a gridare “Cosa pensi di fare?“, colpendolo con un calcio allo stomaco. Tutta la squadra del cast fotografata, guidata dal dop Yuta Tsukinaga, sì è dimesso dal film en seguito all’incidente.

Nei giorni scorsi il settimanale Shukan Bunshun con sede a Tokyo ha svelato la storia, e Kawase ha detto che la questione è stata risolta internamente. Tuttavia, di tutta risposta la rivista ha scritto un altro articolo parlando di un altro incidente avvenuto nell’autunno del 2015, quando il Kawase avrebbe aggiunto a un membro dello staff nell’ufficio della sua società di produzione Kumie a Nara City. Il pluripremiato regista avrebbe dovuto incarcerare a combattere un dipendente di sesso maschile, facendolo da terra a terra e continuando a picchielo mentre altri membri del personale fuggivano dall’ufficio por la paura. La vittima ha confermato la cosa al seventimanalema ha rifiutato di commentarla personalmente.

Il Kawase è stata nominata bothciatrice dell’UNESCO a novembre, durante una conferenza stampata a Parigi. Alla luce di questa vicenda controversa il film Il Suo Nuovo, Tokyo 2020 lato Ail film ufficiale delle Olimpiadi estive di Tokyo dello scorso anno, è uscito in Giappone in questi giorni with little fanfare, nessuna apparizione pubblica dà parte del registro e scarsissime vendite di biglietti.

Per altre lettere, ecco cosa ha detto Gabriele Muccino sul rapporto col fratello Silvio.

Add Comment