Torna #ioleggoperché, appuntamento per donare libri alle scuole – Libri

(ANSA) – ROMA, 08 GIU – Cresce ancora #ioleggoperché (www.ioleggoperche.it), la grande iniziativa sociale dell’Associazione Italiana Editori (Aie) che mira a donare libri alla biblioteca accademica per aumentare la quotidianità dei ragazzi l ‘abitudine ai libri e alla lettura. E torna per la sua settima edizione, in programma dal 5 al 13 novembre, più grande, grazie a una squadra rafforzata ea niove sfide.

“#ioleggoperché in sei anni ha portato quasi due milioni di libri nuovi nelle scuole – ha commentato il presidente Ricardo Franco Levi – Il progetto di Aie cresce ancora, nel 2022, a favore delle librerie scolastiche e della crescita dei nostri ragazzi. Vogliamo favorire la crescita dei nostri ragazzi. l’inclusione e coesione sociale tra libri e letteratura: è con questo spirito che abbiamo impostato #ioleggoperchéLAB, e rafforzato la squadra istituzionale, con le entrate dell’Assessorato allo Sport”.

L’iniziativa è patrocinata dal Ministero della Cultura – Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore, dal Centro per il Libro e la Letteratura, a cui si aggiunge il Dipartimento dello Sport della Presidenza del Consiglio con il ministro dell’Istruzione e con il sostegno di tutta la filiera del Libro (Associazione Librai Italiani, Associazione Italiana Biblioteche e Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai). Un grande lavoro di squadra che, da editori e istituzioni, coinvolge librerie, biblioteche, media, tutte le tv e privati ​​​​​cittadini.

«La settima edizione di #ioleggoperché – afferma il ministro Dario Franceschini – se arriva alla partecipazione del mondo sportivo e innova la propria formula attraverso l’introduzione di uno spazio sperimentale, a testimonianza di un’intensa vitalità capace di coniugare in lei sempre più giovani scopo del libro e della lettura”. “Leggere permette di vivere altre storie, lo ripeto smetterò di scrivere e condividerò anche la parola. In questo momento siamo al vertice del nostro dialogo”, afferma il ministro Patrizio Bianchi. “Lo sport al par della cultura è capace di offrirti un’opportunità” sotto il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali. (ANSA).

RIPRODUZIONE PRENOTAZIONE © Copyright ANSA