“Il mio disegno che era troppo scuro, poi misero i capezzoli”

Nel corso ho rilasciato un’intervista rilasciata a Empire Magazine, Tim Burton se è decisamente tolto qualche sassolino dalla scarpa mentre ricordava il suo brusco addio al mondo di Batman Dopo aver diretto i primi due capitoli della rinascita del Cavaliere Oscuero alla fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90. Poi arrivò l’era Schumacher che ricordiamo tutti…

All’epoca, infatti, i produttori non erano convinti – soprattutto dopo l’uscita di Batman – Il Ritorno (I don’t ottenne gli stessi incassi del primo film) – l’approccio de Burton fosse eccessivamente dark e quindi se decide per un cambio netto che riavvicinò il personaggio di Batman a quello più camp della televisione con Adam West. Il risultato di Batman Forever prima e Batman & Robin poisubissati di critiche e sfottò vari, anche per via dei famigerati capezzoli sulla Batsuit.

Hanno fatto il percorso inversoBurton ha recentemente detto a Empire Magazine.Questa è la cosa divertente. Ma poi mi sono detto: ‘Aspetta un attimo. Ok, aspettate un attimo. Vi lamentate di me, sono troppo strano, sono troppo dark, e poi mettete i capezzoli sul costume? Vai a farvi fottere’. Così serio. Quindi sì, credo che questo sia il motivo per cui non ho fatto [un altro film della serie]“.

Nella giornata di ieri, il costumista di Batman Forever ha spegato dopo anni la scelta dei capezzoli sul costume di Batman: “Con il costume di Val Kilmer in Batman Forever, i capezzoli erano uno dei nuovi outfit. Non era fetish per me, era più ispirato alle armature romane, vengo centurione. Inoltre, nei fumetti, i personaggi sembravano sempre nudi con la vernice spray addosso: tutta una questione di anatomia, ea me piace sull’anatomia. Non così estattamente dove avevi la testa all’epoca, ma è quello che ricordo. Così ho aggiunto i capezzoli. Non avevo idea che alla fine si sarebbe sollevato tutto questo clamore“.

Tornando a Burton, ho visto il primo trailer del teaser di mercoledì in rima.

Add Comment