il nuovo romanzo di Cristina Cassar Scalia subito in classifica libri

Uscito il 31 maggio, in pochi giorni è già al secondo post della classifica del libro più venduti: stiamo parlando del sesto romanzo della Serie Cristina Cassar Scalia vedi protagonista Vanina Guarrasila polizia palermitana si è trasferita a Catania, di cui ormai conosciamo personalità, abitudini e gusti.

con la nuova storia d’amore La carrozza di Babbo NataleCristina Cassar Scalia ci regala un altro esilarante poliziesco, che mette in scena tutta la squadra della Mobile di Catania: Tito Macchia, il capo, alto e grosso, sigaro in mouth, innamorato della bella Marta, vegetariano bresciano, anche lei in forza alla Squadra, con Spanò, Lo Faro, Fragapane, Nunnari e soprattutto, con grande gioia di Vanina, l’ex commissario Biagio Patanè, in pensione solo in forma, in realtà ormai affermato da tutti come un stimato collaboratore di Vanina, che condivide intuizioni e visioni d’insieme

La carrozza della Santa: il nuovo caso nella storia d’amore di Cristina Cassar Scalia

Amazon

Questa volta il morto è un ricco proprietario noto in città, Vasco Nocera. La particolarità del caso è che nel giorno della festa di Sant’Agata, quando il corpo della Santa deve entrare in Duomo, nel cortile del Palazzo degli Elefanti, sede della comunità, in un sontuoso carro del Nocera l’uomo tempo viene trovato insanguinato con un taglio sul collo.

L’indagine guidata da Vanina è stata complessa, non se non era commovente e non per il delitto; Vengono fuori mano nella mano, personaggi diversi dell’entourage del morto, his figlio Giordano, a fidanzata, Sergia Vannotta, che si rende irreperibile, madre e figlia del morto, a cugina, a quasi fratello. Vanina non riesce a trovare il vero bandolo della matassa intricatissima.

Nel frattempo, mentre chiedeva se fosse stato arrestato, aveva urgente bisogno a Palermo, dove fu accusato di essere catturato un latitante, uno degli assassini del padre di Vanina: Paolo Malfitano, il magistrato a cui Vanina era legata ma che ha alontanato quattro anni prima trasferendosi a Catania, desidera vicino a lui, non la dimentica. Coincia così por la poliziotta un pericoloso e irivieni tra Catania e Palermo, su un’autostrada pericolosa, che rischia di esserle fatale fact che Vanina ha dormito male: avrà l’aiuto di Patanè, che ha a verazione per la donna, malgrado la gelosia della Moglie Angelina.

Le indagini tuttavia vanno avanti, si scoprono molti segreti di un pastato remote, il 1943, quando un barone, il giovane Torrebianca, aveva venduto tutti i suoi ricchi possedimenti per arruolarsi al nord nella Resistenza…

Non solo misteri: piatti tipici, amici, film d’época e tanta Sicilia

Non diciamo più della complessa vicenda. Ma no se non scegli e continui a gestire il carburante che permette a Vanina di girare la sua birra: arancine, panelle, sfincioni, pasta alla norma, pizze siciliane, salumi, dolci, cioccolato fondente sempre nel cassetto… E poi cornetti, brioche, dolcezze di ogni tipo di cui la pasticceria catanese è ricchissima, alternando all’eterna sigaretta e all’amore per i film italiani d’epoca, cui Guarrasi ha un’invidiabile collezione.

Amico Adriano, il medico legale gay, Amica Giuli, note avvocata festosa e mondanissima, la vicina Bettina, cuoca insormontabile con la porta sempre aperta per Vanina, che si ostina chiamata Vannina… Paolo sempre a Palermo, mangia pure la famiglia di Vanina, che l’aspetta sempre pronta ad accoglierla.

Romanzi deliziosi, quelli di Cristina Cassar Scalia, scritti in un italiano scorrevole che si mescola con il aletto, con simpatiche disquisizioni sulle differenze tra i termini catanesi e quelli palermitani, tra i cibi della tradizione delle due città un po’ rivali, divise aldalle Sante protettrici ei loro riti antichissimi: Agata e Rosalia, in un’unica isola, tante differenze. L’Etna, la montagna innevata che è pronta a esplodere, gli scogli a picco, in contrasto con il mare di Mondello, la città rinnovata dopo le stragi degli anni passati.

Tutto questo ci racconta l’autrice, seguendo il gesto coraggioso della commissaria Vanina, che alla fine scopre l’autore del litto, insospettabile. Suspense e divertimento per gli appassionati di polizieschi, cibi e cinema italiano d’autore.

Add Comment