la provocante performance corporea dell’attrice

Valentina Nappi. Crediti: Valentina Nappi ufficiale su Instagram

valentina nappi, nota l’attrice porno italiana di Scafati classe 1990, è una delle icone più note del mondo a luci rosse, nonché a livello internazionale: non la sua presenza nell’universo dell’hard sia sia a pochino ridotta (nel 2020 aveva dichiarato a possible pause dal porno), continua ancora oggi a litigare con lui sue provocazioni del tutto particolari e inaspettate. Scoperta nel 2011 da Rocco Siffredi, la signora ha vinto il premio globale divertimento e si è sposata con Giovanni Lagnese nel 2020.

Valentina Nappi è finita spesso al centro della polemica come quando disse che ave goduto a vedere Notre Dame bruciare o come quando, in piena quarantena, aveva suggerito film da vedere conditi da una dos abbondante di sesso. Ebbene, come riporta la pagina Facebook ufficiale del CAM (Museo d’Arte Contemporanea Casoria), la diva sarà protagonista di un’esperienza sensoriale a 360 gradi chiamata Annusa Valentina Nappi.

Questa particolare performance corporea, non solo olfattiva, ma anche visiva e sonora (l’accompagnamento ambient sarà realizzato dai KAMAAK), come suggerito dal post di FB, “Si gira sul punto della capacità evocativa dell’olfatto per riflettere sui confini tra dimensione estetica e sensoriale”. In particolare, il corpo dell’attrice porno sarà ricoperto da molecole odorose che sono state create dallo chef Pasquale Trotta per stimolare particolari sensazioni nei partecipanti.

Se in sette sono interessati a partecipare a questo locale particolare con Valentina Nappi (sarà fino al CAM del 17 giugno alle 21:30), è perché sono limitato! A dire la simpatia o l’antipatia che, se nel confronto dell’artista si vede, è opportunistico sotterraneo ancorare una svolta che la signora è costretta a cercare di stupire semplicemente usando il proprio corpo, al quale ha sempre attribuito un potere significativo. Sicuramente un modo alternativo per conoscere un Nappi diverso che non deve essere quel sito difficile che è famoso.

Add Comment