Tony Scott è stato quasi licenziato dalla scena del pallavolo

top Gun, 1986 film di Tony Scott con protagonista Tom Cruise me valle del Kilmer è oggi uno dei capisaldi della cultura pop nel mondo. E il gigantesco successo che seguì, Dissidente, Vengo al cinema a distanza di 36 anni ed è la prova. Tuttavia durante la produzione non era contenti del lavoro che stava facendo il compianto regista britannico scomparso nel 2012. I montatori del film infatti, Chris Lebenzon me Billy Weberparlando al podcast Dietro lo schermo ha dato il giornalista di hollywood, non ho raccontato di mangiare il Supremo se si è arrabbiato con Scott Dopo che la celeberrima scena della partita di pallavolo aveva bruciato un’intera giornata di riprese, nonostante fosse lunga solo un paragrafo nella sceneggiatura, e pensato addirittura di licenziarlo.

Quella scena è stata sceneggiata come un gioco reale – ha detto Lebenzon. Hanno tenuto il punteggio e tutto il resto, e Tony l’has girata come spot pubblicitario, ed erano arrabbiati

Lo studio era così incazzato – ha proseguito Weber. Il capo della produzione, Charlie McGuire, ha scritto: “Lo licenzierò”… perché un’intera giornata passata a girare questa scena. E poi ovviamente è diventata una delle scene più famose del film

È interessante da montare: è finita Lebenzone. Non avevo mai lavorato uno spot o un video musicale. E questo era il punto forte di Tony.

Top Gun: Maverick è in questo momento al cinema. Il film ha riscosso un enorme successo e cavalca spedito verso i 600 milioni di dollari di incassi in tutto il mondo. Say questi, ben 124 sono arrivati ​​​​​​el weekend di apertura. Quella cifra ha battuto un record per il vettore di Tom Cruise che reggeva dal 2005, quando l’artista vi è presente Guerra del mondo. Nel qual caso il film incassò al suo rilascio 64 milioni di dollari, cifra che aveva segnato, fine a oggi, la migliore rappresentazione di un’opera con il protagonista l’attore di Siracusa.

Che ne pensate di queste parole?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivendo di cose belle è un bel sito. Perché dai, nessuno è più fico della Scimmia.

Add Comment