Top Gun: Maverick, il CEO di Paramount non dovrebbe avere un record | Cinema

Che Top Gun: Maverick avrebbe avuto un buon riscontro di pubblico era quasi scontato, data la presenza di Tom Cruisema che sarebbe finito per ottenere un riscontro commerciale e critico così elevato no era poi così così.

Ne consegue che il botteghino del lungometraggio è allestito e sa che, con ogni probabilità, è destinato a diventare il primo progetto con Tom Cruise Supererò il miliardo di dollari d’incasso.

E della straordinaria performance del kolossal ha parlato anche il Brian Robbins, CEO di Paramount Pictures in una chiacchierata fatta con Variety durante la quale ha candidamente escluso che nessuno, in seno allo studio, aveva anticipato un trionfo di così lungo portata per il film.

Quando arriva, è la ragione del successo di Top Gun: Maverick il capo spiega:

Ho mentito se dici che abbiamo previsto il film che è nuovo con 160 milioni in violazione di tutti i record che sono stati violati. Sicuramente il fattore nostalgia ha giocato a suo favore, posta la nostra squadra è anche coraggiosa nel fare che molti pensavano non fosse fatto, ovvero portare gli under 35 in sala a vederlo.

Ed è proprio sul venire Top Gun: Maverick Occorreva catalizzare l’attenzione di una fascia pubblica che non nasceva proprio all’epoca della necessità del primo film che faceva centrare la successiva considerazione di Robbins:

Abbiamo allestito una strepitosa campagna digitale che ha elettrizzato gli spettatori più giovani e abbiamo anche un cast giovane capitanato da Miles Teller. Con tutti i cinque film che abbiamo avuto finora nel 2022, abbiamo sbloccato e sfruttato il potere dell’intera compagnia. E con ciò intendo tutti gli asset della Paramount, si che si tratti de CBS Sport – la partita inaugurale della AFC si è aperta di due minute su Top Gun: Maverick – o di quello che siamo stati ingrado di fare con il Network of MTV in girare il mondo anche in relazione alla promozione del canto di Lady Gaga composta per il film, “Prendimi la mano”.

Il nostro team di marketing, guidato da Marc Weinstock, ha svolto un lavoro eccezionale. Merito della posta va al grande lavoro del nostro regista, Joseph Kosinski, del nostro produttore, Jerry Bruckheimer e, ovviamente, di Tom Cruise. Abbiamo per le mani che si trova in quella situazione davvero rara in cui le reazioni di critica e pubblico sono le stesse.

Trova tutte le informazioni sul nuovo film con Tom Cruise, Top Gun: Mavericknella nostra scheda del film!

Cosa hai pensato? Sono sette iscritti a BadTaste+ potete dire la vostra nello spazio dei commenti qua sotto!

Seguirà la stesura di BadTaste anche su Twitch!

Add Comment