In tour tra arte sacra, inaspettata natura e campanili: le tappe da Saronno a Cerro Maggiore


La quarta settimana del tour di Varesenews Vaingiro si è sviluppata in quella lingua di terra a cavallo delle due grandi direttrici autostradali A8 e A9. Un territorio fortemente antropizzato e industrializzato che è capace di ancorare il dono del sale nel tempo com’era antico e afflitto dal nome illustre del Rinascimento lombardo e boschetto che assomigliano a quello che durò all’Epoca dell’Impero Romano .

LA TAPA DI SARONNO

saronno tour 2022 luoghi

La città di Saronno è un importante crocevia di tutta la provincia. Per la sua posizione geografica, è sempre al centro di grandi trasformazioni e scambi culturali, economici e sociali. Ti presenterò la tua sede centrale o la stazione di Trenord che è diventata la terza di Lombardia per numero di passeggeri che da qui pardon, arrivano e transitano. Il suo tessuto urbano ha una notevole densità abitativa nei suoi palazzi e nelle sue grandi aree commerciali e industriali, anche se rimane indelebilis di un passaggio grandioso come il Santuario della Beata Vergine dei Miracoli con gli ornamenti di Bernardino Luini e Gaudenzio Ferrari, il magnifico Giovanni architettura Antonio Amadeo che ha fatto il tiburio, Paolo Dalla Porta ha fatto il campanile, Vincenzo da Seregno, Pellegrino Tibaldi. Non da meno è la chiesa di San Francesco. La città è sede di un importante museo dedicato alla storia industriale della città e di collezioni dedicate alla ceramica o alla Giuditta Pasta. È in città che sono verdi, sono sacrificati e soffocati dall’urbanizzazione, e sono saronnesi possono trovare ristoro nella parte saronnese del Parco del Lura che alterna enormi prati ad aree boschive.

LA TAPA DI CARONNO PERTUSELLA

caronno pertusella parco lura

Caronno Pertusella è la città dell’acqua. C’è tanto sottoterra e chi torna il giorno alla comunità vicina. Un vicino importante per i paesi, intorno a questo periodo storico. Nel suo territorio scorre anche il Lura con un importante pezzo di parco che occupa la superficie della comunità. Qui lo sviluppo industriale è arrivato dopoguerra grazie ad una legge speciale per l’area della depressione che ha favorito l’istituzione di importanti industrie. Quello sviluppo se fatto lo sento dal punto di vista dell’edificio con la necessità di costruire case per chi viene a lavorare. Non tutto questo, la città ha conservato delle belle residenze di delizia come Villa Londonio e una chiesa come quella della Purificazione con i suoi affreschi di Lomazzo e Bernardino Campi.

LA TAPPA ORIGINALE

origine tour 2022 luoghi

Origgio ci ha stupito per l’importante patrimonio artistico diffuso nella piazza e nei parchi della città (numerati la statua dell’artista nota e meno nota posizionata in varie zone del paese), presso la Villa Borletti, sede di eventi culturali in Livello , e dal Bosco del Conte Borromeo. La presenza di questa nobile famiglia è ben visibile ancorata oggi con il castello che sorge al centro del paese e per il bosco, un fiume all’epoca della caccia, che era intatto come 2000 anni fa. A raccontarcelo è stato Paolo Zaffaroni del Parco dei Mughetti, accompagnandoci tra querce, carpini, olmi che ci hanno regalato un’oasi di freschezza in questo torrido stato. Altro gioiello di grande bellezza è la chiesa di San Giorgio.

LA TAPA DI UBOLDO

uboldo tour 2022 luoghi

Ad Uboldo abbiamo trovato una città ancora avvolta dagli addobbi del palio, una manifestazione molto sentita in tutto il paese. Qui l’associazionismo è la base di tutte le relazioni sociali. Abbiamo parlato con i volontari di Sos Uboldo, con l’associazione Per Uboldo, con gli anziani dell’Ancescao, con gliisti ambientali di Astra ed Eco90 e con la realtà sportiva come Team Triangolo Lariano e Rubbio. Tutte queste realtà opera per la comunità, dando un piccolo contributo nel proprio campo. Vedrà l’orto botanico allestito all’interno della grande area sportiva, curato da Gianni Riva, con oltre 200 specie di piante della foresta lombarda e di Tutta Italia messe a dimora.

LA RESCALDINA TAPPA

rescaldina tour 2022 luoghi

Nelle ultime due tappe della settemana abbiamo sconfinato in provincia di Milano. Dalla tappa di Rescaldina abbiamo segnalato la storica rivalità tra la frazione Rescalda e il resto della città vorremmo assistere anche all’importante opera di ricucitura di una frattura di 150 anni con il supporto della sede comunale della Rescaldina frazione. Qui abbiamo scoperto la leggenda, ricca di storici riferimenti, dello scudiero Lupo da Limonta da cui è stato ricavato anche il simbolo del Comune e il riferimento culturale per il palio di Rescaldina

LA TAPA DEL SINDACO CERRO

cerro sindaco tour 2022 i luoghi

L’ultimo tocco del diciassettesimo ha toccato Cerro Maggiore, altro comune confinante con la provincia di Varese. Anche qui abbiamo potuto toccare con mano la divisione storica tra la città e una sua frazione. Gli indomiti in questo caso sono i residenti di Cantalupo che da sempre rivendicano un’autonomia di pappagallo. Al Cerro Maggiore apprezziamo la bellezza della sede comunale, residenza storica della ricca famiglia industriale dei Dell’Acqua, apprezziamo che parte della frutta per fare e dei biscotti del Mulino Bianco provenga dall’immensa tenuta di Giovanni Repossini Pozzi e quella del Cantalupo prete ha trasformato una chiesa spoglia in un crocevia culturale e religioso che unisce la chiesa romana, quella della Terra Santa e quella ortodossa. Qui abbiamo incontrato anche fun rappresentanti de associazioni che no vivo il paese, dopo la “truppa” del Woldfestival Festival

Add Comment