“Essere figlia d’arte è un peso. Io mai raccomandata sul lavoro” – Il Tempo

Un privilegio o un peso? La richiesta è rivolta ad Aurora Ramazzotti, interrogata sul successo dei suoi famosi genitori e conoscenti come Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker: «È un privilegio perché c’è la fortuna di crescere nella vita economica e sociale, di vivere belle situazioni di cura sembro ricco. Nel lavoro invece è un peso. Non sono mai stata raccomandata, anzi ho perso anche alcuni lavori proprio perché c’era chi voleva doveva polemiche. Alle persone, a sott’acqua, senza conoscermi, io sto sulle palle. Ormai rido di questa cosa, però mi ha creato non pochi problemi, parteno tutti prevenuti, già dal mio nome, la figlia di, viziata. Le critiche constructive le accetto, mentre non smette di fieremi che mi diano della raccomandata”.

Aurora Ramazzotti, aperitivo di panico: collassa nel locale con Sara Daniele

“Le persone – dice ancora Ramazzotti al Corriere della Sera – Tendo a non pensare di essere fortunato e c’è una lunga vita senza sei titolato a soffrire, perché loro soffrire di più. La mia altezza è non essere all’altezza di quello che si aspettano gli altri, il lavoro che ho scelto si definisce tramite il giudizio delle altre persone, decide se va avanti o meno. Io ho tante insicurezze, anche per essere figlia d’arte. A volte mi ho chiesto il percorso giusto, dietro tante cose che non si possono dire ma che possono essere dolorose”.

Aurora Ramazzotti scuote il mare e tifosa.  La posa che mostra tutto il lato B

Non è una vita tutta rose e fiori per condotta televisiva: “Inoltre, sono vittima del volere, mostrerò il meglio di me e pubblicherò la mia foto con l’acne che ho firmato nel punto svolta, un cambiamento per la mia forza. Ho softerto even di disturba alimentari, e ne ho parlato perché è costruttivo discussne. La perfezione non esiste, ma non significa mostrare se è sempre ‘a schifo’, l’equilibrio è sempre difficile da raggiungere, ognuno ha il suo. L’anno scorso – conclude Ramazzotti sul rapporto dei genitori – per la prima volta dopo tanti anni abbiamo festeggiato tutti insieme il mio compleanno, è un cerchio che si chiude, per me e per loro, è also a bel messaggio per i tanti che si Ci separiamo e pensiamo che non ci riprenderemo più e non ci rapporteremo”.



Add Comment