Cosa fare nel weekend da Ferragosto a Forlì e dintorni

La meraviglia davanti alle spettacolari esibizioni, il ritorno delle sagre paesane e delle feste dedicate a Ferragosto, l’appointamento con Monti Orfici tra circus e teatro, la musica che contra l’arte e la tradizione del liscio. Questo è l’evento del weekend lungo di Ferragosto nel suo territorio, dal venerdì al lunedì.

La magia dei musicisti di strada a Hagia Sophia

Fino a lunedì se potessi godere della 31esima edizione del Festival Internazionale “Di strada… en strada”: acrobazie ed balance, acrobazie ed balance, clownerie e gran impacta vi giocotivo, accompagnate, in strada o in a box, da note prodotte da strumenti elettrici o acustici, tradizionali o inusuali, classici o tribali: giovedì a Spinello, venerdì a Corniolo e da Sabato a lunedì a Santa Sofia. Grandi compagnie, e di new, finalmente la musica. Il titolo di questa 31a edizione, “Acrobatiche Note”, metterà in evidenza l’interdisciplinarietà artistica del festival, dove la musica dal vivo sarà eseguita nel teatro circense, di strada in strada, di strada in notte, “in scena” poi due grandi palchi.

Feste e sangue ferragostano

Un grande ritorno, dovuto ad anni di più assenza, di una delle sagre amate sul territorio, che celebra un cibo tradizionale: domenica 14 agosto a Premilcuore è dedicato alla “Tortello Sacro”, alla lastra ovviamente, prodotto tipico dell’Appennino Tosco-Emiliano. UN Tredozio tre giorni di festa in occasioni a Ferragosto: dal venerdì al lunedì stand gastronomico in piazza Vespignani offriranno e piatti tipici della cucina romagnola, con pasta fresca fatta dalle azdore e specialità a base di cinghiale e dopo cena con musica dal vivo. A Portico di Romagna c’è invece la Tripletta di Ferragosto: tre serate tra musica, giochi e maschere ai Giardini pubblici di Portico, serata Yuppies, gioco popolare a premio e lo storico ferragosto mascherato.

Monti Orfici tra circo e teatro

Fino a domenica, a volte dal secondo appuntamento di buco di montagna, la compagnia svizzera di fama internazionale “Nicole&Martin” cresce in Appennino con un proprio tendine del circo bianco. Gli spettacoli pluripremiati di “Nicole & Martin” stupiscono per la straordinaria capacità di integrare la varietà del circo e le capacità musicali con la narrazione di un classico affidabile. Grandi e piccini saranno presi per mano e accompagnati per un indimenticabile e poetico viaggio. Negli stessi giorni si svolgerà anche un’intera settemana de Escursione Teatrale, giunta alla sua decima edizione, rivolta per questa occasione a tutte le età.

Nella musica

“Aperibento”, ovvero l’aperitivo in scatola gira venerdì alla Rocca di Predappio Alta con le musiche di Savemà, nuovo trio acustico forlivese: una chitarra, tre voci e un repertorio di successo, sono Marco Franchini voce e chitarra, Veronica Castellucci voce, Sara Buzzacchino voce. Nella stessa serata, spostandosi a Forlimpopoli, al Ristorante Casa Artusi, è in programma un nuovo apppuntamento con IncontrArti, dialogo tra musica, arte e buon umore: dal vivo del trio acustico JoLi’&Co, esibizione di lirica e incontro con gli artisti Marcello Di Camillo e SimoneDavid. A Castrocaro terme e Terra del Sole, sempre venerdì, proseguire il Rassegna del Lscio: serate estive tra musica, spettacolo e tradizione, con Rossella Moretti.

Arte a tutto tondo

Frode “Arte e Stampa – Dino Zoli, 50 anni di creatività”, in un programma definitivo fino al 2 ottobre, la Fondazione Dino Zoli di Forlì propone un’escursione attraverso il funzionamento della collezione permanente e i principali progetti artistici promossi dalla Fondazione Dino Zoli. Nel 2022 il FumettoDanteca ha i dati del progetto ‘Dante701’, a partire da una proposta di calendario da vedere L’evento ‘Dante Disneyano’ nel primo pianoforte La mostra, in loco e online, vi propone tutte le forma nelle quali è stato presentato l’apetto dantesco atraverso le opere disneyane. Pressata dalla Galleria d’Arte Contemporanea Vero Stoppioni di Santa Sofia, è aperta al pubblico la mostra di Andrea Mario Bert “Et in Arcadia Ego”, sacerdote di Beatrice Buscaoli e Cesare Pomarici. Si visita tutta la casa natale di Mussolini a Predappio lo spettacolo “Da Dovia a Predappio Nuova”: se si tratta di una mostra di libri, documenti, opere pittoriche, sculture e bassorilievi provenienti dalla collezione o nella pubblicazione che sta per strappare la storia del Predappio e del territorio dell’Attorniano. Sempre a Predappio, il centenario di Marcia a Roma, l’evento che segnò l’inizio della dittatura fascista in Italia, è ricco di una mostra privata: “O Roma, o morte. Un secolo dalla marcia”organizzato dalla fondazione ‘Predappio Memory’. Visitabile la Rocca delle Caminate per il pubblico per tutta l’estate: il castello sarà aperto ogni sabato e domenica.

Add Comment