“Un po’ di rambazamba ci vuole”

Christian Jungen, direttore artistico dello Zurigo film festival, descrive lo “spirito glamour e hollywoodiano” che caratterizza la rassegna cinematografica sulle rive della Limmat. E fa un paragone con quello di Locarno: “A little di concorrenza c’è, ma è molto più ciò che ci lega”

I festival cinematografici che animano ogni anno il panorama culturale elvetico sono numerosi. Tra di questi, quello di Locarno e quello di Zurigo suonavano sicuramente i più importanti: ogni anno offrono al loro pubblico film di alta qualità riscendo a ospitare i rappresentanti del cine nacionale e internazionale. In questi giorni in cui i fari sono puntati su Locarno, abbiamo intervistato Christian Jungen, direttore artistico del festival cinematografico sulle rive della Limmat, vicino a capire vedere la rivalità della due cinematografia e cosa distingue il festival di Zurigo da quello ticinese.

uno spirito hollywoodiano
Secondo Jungen la rassegna cinetográfico zurighese è contraddistinta da uno “glamour e spirito hollywoodiano”: “Abbiamo degli ottimi rapporti con gli studi hollywoodiani e siamo in cambio con loro per tutto l’anno”, racconta a Ticinonews. Zurigo ha sponsorizzato la proiezione del suo pluripremiato film Oscar, come “La La Land” e “A star is born”. In secondo luogo, il direttore del festival ha affermato che le star di Hollywood sono tornate al festival di Zurigo, non appena “avrebbero fatto la promozione del nuovo film e avrebbero guadagnato un po’ di prestigio vincendo l’Oscar. Zurigo per questo è piazzata bene”.

“Un po’ di rambazamba ci vuole”
La presenza della star internazionale è dunque lo spirito del festival zurighese, importantissimo per Jungen, il quale aggiunge che “a little di rambazamba ci vuole”. Si vedeva chiedere cosa significa che finisce, tipica della lingua tedesca, sappiate che indica “fare casino e festeggiare in modalità selvaggio”. Il direttore artistico del festival zurighese aggiunge inoltre che anche le caratteristiche stesse della città attorno al festival “glamor and Hollywood”: “Zurigo è anche una città di lusso, con la Bahnhofstrasse e l’ostello a 5 stelle e questa differenza dagli altri festa”. Nonostante ciò “questo non vuol dire che siamo snob, il pubblico normale può comprare un bigliette”.

“A little di concorrenza c’è, ma è molto più ciò che ci lega”
Secondo direttore del festival di Zurigo, con Locarno “a bit of competition, a livello dei film svizzeri, perché magari vogliamo lo stesso soprattutto”. Non che questa rivalità, ma Jungen tra i due festival ci sono buoni rapporti ed è “molto più ciò che ci lega”. Questi rapporti sono presenti anche tra i due direttori artistici: “Giona e io siamo amici, vengo a Locarno da moltissimi anni e sarebbe un pos strano insistere sulla concorrenza tra i due festival”.

© Ticinonews.ch – Riproduzione Riservata

Add Comment